La Corretta Postura nelle attività quotidiane

Una cattiva postura può causare disturbi che possono rivelarsi importanti, specie con il passare degli anni, ed essere fonte di differenti patologie.
Oggi genitori e pediatri sono particolarmente attenti alla postura dei bambini fin da quando sono piccoli; è infatti più semplice correggere le cattive abitudini in un bambino piuttosto che in un adulto.

Imparare la corretta postura durante le normali attività quotidiane può risolvere molti dei disturbi legati all’apparato muscolo-scheletrico. Durante le nostre attività, a casa come a scuola o sul lavoro, spesso assumiamo  posizioni del corpo che, con il tempo, creano problemi come mal di schiena, sciatalgie, lombalgie, cervicalgie e scoliosi.

La stanchezza , derivante da una postura scorretta, può essere responsabile del tuo nervosismo e insonnia.

E’ quindi importante stare attenti alla postura e correggerla, cambiando atteggiamento ed eseguendo semplici ma validi esercizi motori.

Semplici ma efficaci esercizi  possono essere praticati comodamente in casa. Gli esercizi consistono nell’assumere determinate posture e mantenerle per diversi secondi. In questo modo si entra a contatto col proprio corpo non solo fisicamente ma anche mentalmente, con numerosi benefici a livello muscolare, scheletrico ma anche nervoso e circolatorio.

Posture corrette e scorrette in piedi.

Quando sei in piedi, evita di curvare la schiena e di sporgere la testa in avanti. E’ importante bilanciare  testa, spalle e schiena. Se mantieni per lungo tempo la postura eretta fermo sui 2 piedi, mantieni i piedi larghi, cerca di tenere le spalle rilassate e avere un collo “lungo”.

La postura da tenere al computer.

Gli studenti, ma anche chi lavora molto tempo al computer o guida deve stare particolarmente attento alla postura per evitare eccessiva pressione sulla colonna vertebrale soprattutto nella zona lombare, è fondamentale mantenere la colonna vertebrale allineata correttamente. Va molto bene se fai dei break, alzandoti e camminando ogni 15-20 minuti.E’  importante che il setting lavorativo lo organizzi bene, quindi, la sedia da scrivania deve essere regolabile per poter appoggiare la schiena  dritta allo schienale, alla zona lombare puoi mettere un cuscinetto tondo in modo che ti sostenga anche quando i muscoli si “afflosciano” un po’ per stanchezza. Busto e gambe devono formare tra loro un angolo di 90°, i piedi vanno tenuti per terra o su un poggiapiedi. Inoltre, la scrivania deve avere un’altezza tale da permettere che i gomiti poggino sul piano di lavoro così da digitare senza difficoltà sulla tastiera. Questo evita movimenti inopportuni del polso e delle mani, che possono provocare disturbi come il tunnel carpale. Lo schermo del computer va posto a una distanza massima di 70 cm dagli occhi, e va evitato di sporgere la testa in avanti. E soprattutto il monitor devi posizionarlo diritto davanti a te, perchè se stai ruotato tutto il giorno la tua schiena prima o poi ti presenterà il conto.

La postura da tenere alla guida

In auto devi regolare la  posizione di sedile, poggiatesta e volante adattandoli alla tua persona. Premendo il pedale della frizione, la gamba deve restare leggermente piegata. La distanza tra busto e volante deve consentirti di poggiare i polsi in alto sullo sterzo, senza piegarsi in avanti.

La postura da tenere durante le attività domestiche

Durante una qualsiasi delle attività domestiche ( stirare, lavare i piatti, spazzare…) è bene che ti ricordi che il piano su cui lavori deve avere un’altezza tale che ti eviti di piegare troppo in avanti la schiena, ma deve permetti di lavorare con la schiena diritta ed il collo e spalle  rilassati. Devi distribuire bene il peso del tuo corpo sulle gambe, pesare sempre dallo stesso lato ti causerà mal di schiena ( ad es. stirare mettendo in avanti una gamba e alternandole frequentemente).

Ed infine qualche regoletta base da tenere a mente:

  • non sollevate mai un peso con le braccia tese piegando la schiena in avanti. Piuttosto accucciati, porta il peso il più vicino al tronco e usa  per alzarlo la forza delle gambe, non quella della schiena
  • evita movimenti che uniscono flessione e rotazione
  • fai esercizio fisico per mantenere una buon tono muscolare ( cammina a passo svelto, cyclette con basso sforzo…)
  • fai esercizi di allineamento posturale / Pilates..).

Desideri approfondire questo argomento? scrivimi nel box sotto... e ti rispondo appena posso

4 Comments

  • mara

    Reply Reply 4 ottobre 2013

    ciao sono una Dott. in scienze motorie specializzata nel metodo pilates e studentessa di osteopatia (al 3°anno di corso). Il tuo blog è veramente bello complimenti!! Non ho avuto il tempo di leggere molto ma lo farò al più presto. Ti ringrazio per condividere la tua esperienza con gli altri, è ammirevole! ciao

    • Stefania

      Reply Reply 4 ottobre 2013

      Grazie Mara,

      i complimenti fanno sempre piacere e sono una spinta per continuare a migliorarsi!

      un caloroso saluto

      Stefania

  • Giusy

    Reply Reply 5 gennaio 2014

    Mia figlia fra qualche giorno dovrà fare una visita ortopedica per scoliosi e forse cifosi….pensavo al Pilates come un’ottima disciplina a riguardo e mi domandavo se fosse indicata anche per una ragazzina adolescente di 14 anni in piena crescita. La ringrazio anticipatamente se vorrà rispondermi. Approfitto per farle molti auguri per queste feste e la saluto cordialmente.

    • Stefania

      Reply Reply 13 gennaio 2014

      Buongiorno,
      Pilates a 14 anni e’ un buon modo per correggere ed
      Impostare la corretta postura,
      In quanto tutti gli esercizi permettono alla muscolatura,
      Soprattutto della schiena,
      Di rinforzarsi e allenarsi in maniera simmetrica e in allungamento.
      A presto

      Stefania

Desideri approfondire questo argomento? scrivimi nel box sotto... e ti rispondo appena posso

* Campo da compilare necessariamente