Curare il mal di schiena con Pilates

I principi su cui si fonda il metodo Pilates , quali l’apprendimento della consapevolezza di allineamento neutro della colonna vertebrale e il rafforzamento dei muscoli posturali profondi che supportano questo allineamento, sono basilari soprattutto per te che soffri di mal di schiena.

I pazienti con dolore derivante da movimenti eccessivi e da degenerazione dei dischi intervertebrali e delle articolazioni traggono particolare beneficio da un programma di esercizi Pilates. Inoltre, le asimmetrie posturali possono essere migliorate, diminuendo così l’usura derivante dalle sollecitazioni irregolari sulle articolazioni e sui dischi intervertebrali.

Pilates migliora la resistenza, la flessibilità e l’ elasticità dei muscoli dell’anca e del cingolo scapolare. Rende così il movimento di queste articolazioni fluido e controllato  in questo modo previene l’eccessiva ed inutile forza esercitata sulla zona lombare.

Gli esercizi di Pilates insegnano a capire quali sono le abitudini posturali che stressano la colonna vertebrale, ti rendono consapevole e ti permettono di mantenere automaticamente la posizione corretta per non sentire più il tuo fastidioso mal di schiena. La tua nuova consapevolezza di te ti permette di utilizzare il tuo corpo in maniera più efficiente.

 

Come curara praticamente il mal di schiena con Pilates?

1) Per prima cosa impara i principi fondamentali  per sfruttare tutte le potenzialità del metodo Pilates (respirazione, allungamento assiale, Organizzazione del movimento delle spalle, colonna toracica e cervicale, Mobilizzare la colonna, Allineamento e spostamento del carico sugli arti superiori  ed inferiori, Integrazione del movimento tra bacino, torace, testa ed arti). I principi del metodo Pilates li ho esposti nell’articolo Pilates: 6 principi a cui ti rimando.

2) Una volta appresi i fondamenti, si prepara una sequenza di esercizi Pilates adatta a te, cioè per una persona con dolore alla schiena e poi si inizia con 2 allenamenti a settimana. E’ indispensabile per il tuo benessere che inizialmente non esegui gli esercizi all’interno di un gruppo, con sequenze di esercizi Pilates non specifiche per il tuo disturbo, perchè gli svantaggi sarebbero maggiori dei benefici.

 

Qualche consiglio pratico:

  • evita gli esercizi che spingono la colonna vertebrale ai gradi massimi di:  Flessione (piegamenti in avanti sulle gambe) Estensione (inarcamento della schiena all’indietro) Flessione+inclinazione laterale o rotazione, questi movimenti creano uno stress eccessivo sui dischi intervertebrali, che è causa di dolore.
  • evita di iniziare la sequenza di esercizi pilates quando sei affaticato, mentalmente o fisicamente, perchè è più facile che ti fai male per disattenzione o stanchezza.
  • è vero, gli esercizi Pilates devono essere per te una sfida stimolante…non distruttiva, quindi se facendo un esercizio avverti dolore è meglio che ti fermi e magari ti confronti con la persona specializzata che ti segue. l’esercizio può essere troppo complesso od eccessivo per te, lo specialista può apportare le dovute varianti e renderlo adatto a te, Pilates è per tutti basta conoscerlo!
  • il tuo mal di schiena si risolverà completamente con gli esercizi Pilates giusti, perchè imparerai ad usare con consapevolezza i muscoli profondi del tronco e dell’addome che danno sostegno alla tua postura che sarà corretta, ma per ottenere questo dovrai metterci il tuo impegno.

 

Io sono sicura al 100% che con gli esercizi corretti il tuo mal di schiena diventerà solo un brutto  ricordo, e lo so perchè nella mia esperienza sono state molte le persone che dopo il trattamento con me hanno ritrovato il sorriso e la serenità di ricominciare una quotidianità senza la paura del dolore. Per questo sto lavorando per te e a breve ti indicherò semplici esercizi Pilates, guidati passo passo per indicarti i movimenti corretti da fare e gli errori più comuni da evitare, e con 2 soli allenamenti settimanali di mezz’ora, in 1 mese risolverai definitivamente il tuo mal di schiena.

Sei pronto per iniziare? Lascia un commento o una domanda, un segno di gradimento all’articolo. In base ai  riscontri pervenuti quanto prima troverai gli esercizi Pilates per il mal di schiena…( sarà un bel lavoro!)

 

Articoli consigliati:

Come capire se la tua postura non è corretta

Pilates e le patologie discali ( lombalgia, protrusione ed ernia del disco) parte 1

Pilates e le patologie discali ( lombalgia, protrusione ed ernia del disco) parte 2

Come curare il mal di schiena definitivamente

Dolore alla schiena

Rimedi per il mal di schiena

Esercizi per il mal di schiena

Pilates in cosa consiste?

Pilates : gli esercizi

Guide Pilates Gratis:

Pilates 100%: La respirazione

Desideri approfondire questo argomento? scrivimi nel box sotto... e ti rispondo appena posso

59 Comments

  • Carlo

    Reply Reply 22 settembre 2012

    Ciao Stefania, ti voglio chiedere se Il pilates serve per ridurre le tensioni muscolari e aumentare la forza alla schiena?

    Ti dico che dopo un’operazioni d’ernia al disco, ho ancora problemi di tensioni muscolari nella parte lombare, mi hanno consigliato il pilates per ridurre tensione e aumentare la forza in quel punto, ma davvero serve a questo?

    Mi chiarisci a cosa serve il pilates? E’ una terapia in cui serve un fisioterapista o è una ginnastica da fare da solo a casa?

    • Stefania

      Reply Reply 24 settembre 2012

      Ciao Carlo,

      Pilates ( tra i vari benefici) perfeziona la postura del corpo eliminando vizi posturali ( come le tensioni muscolari che dici) non salutari e rafforzando una musculatura bilanciata ( rafforzando la schiena come dici che non è da fraintendersi con l’aumento della massa muscolare che non è uno degli obiettivi Pilates).

      Ti hanno consigliato correttamente, infatti Pilates diminuisce l’incidenza dei dolori alla schiena e alla regione lombare.

      Pilates lo puoi praticare con un fisioterapista ma prima o poi il numero delle sedute termina e quindi è importate che inizi a praticarlo anche da solo ( a casa), in questo caso l’importante è conoscere bene i principi del metodo e fare degli esercizi più “a misura” per te.

      Spero di esserti stata di aiuto, se mi chiedi gli esercizi specifici eventualmente scrivimi altri dettagli del tuo caso dal modulo contatti così ti formulerò un esercizio specifico. Se invece non “hai fretta” tra poco pubblicherò la guida Pilates 100% che conterrà gli esercizi base.

  • SILVANA

    Reply Reply 8 ottobre 2012

    Gent. Stefania,
    ho letto con vero interesse tutti gli articoli inerenti il pilates. Mi vorrei avvicinare a questa disciplina, traendone anche un modesto profitto, in quanto praticata da sola a casa, per impossibilità di tempo nel seguire un corso.
    Sarei davvero interessata nel poter avere delle corrette indicazioni su come realizzare gli esercizi base, oltre a quelli con l’utilizzo della gym ball, proprio per la mia postura scorretta che mi causa di tanto in tanto dolori lombari (lavoro come impiegata, pertanto tante ore seduta!).
    Ringraziando anticipatamente, della Sua disponibilità se avrà la possibilità di rispondermi.
    Con sincera stima, per l’argomento trattato con semplicità e chiarezza, nonostante la complessità, porgo cordiali saluti.
    Silvana

    • Stefania

      Reply Reply 12 ottobre 2012

      Ciao Silvana,

      se per te va bene diamoci tranquillamente del tu, ti garantisco che Pilates lo puoi fare in autonomia a casa e come hai già capito per ottenere i benefici bisogna farlo nel modo corretto e questo è possibile se hai le corrette informazioni.

      Ti confermo che Pilates è indicatissimo per problemi posturali, che come dici ti causano dolori lombari.

      Te lo dico, ho già scritto una guida “auto operativa” per i miei pazienti sul come praticare Pilates da soli, prossimamente la pubblico.
      A presto,

      Stefania

  • Lorenzo

    Reply Reply 2 novembre 2012

    Ho iniziato da meno di un mese a fare pilates in palestra. Mi rendo conto che sono molto legato vengo da 25 anni di calcio e calcio a 5. Ho problemi lombari, con un paio di dischi disidratati che mi hanno portato a blocchi totali con grande dolore. Negli esercizi che ci fa fare l’insegnante in palestra ci sono i piegamenti in avanti e laterali, e molto lavoro anche sulle gambe (inteso come stretching). Sento le anche veramente bloccate e grande fatica a mantenere la postura diritta. Tu dici che i piegamenti in avanti che portano alla massima estensione sono da evitare? Cmq, ho prenotato per altri 3 mesi con l’obiettivo dopo di poterlo praticare a casa, ma se tu pubblichi la tua guida credo che sarebbe di grandissimo aiuto.

    • Stefania

      Reply Reply 3 novembre 2012

      Ciao Lorenzo,
      Non riesco a capire bene qual’è il movimento a cui ti riferisci, se vuoi specificamelo meglio con un nuovo commento, però mi sento di consigliarti di non esagerare eccessivamente con i piegamenti in avanti (pancia verso le gambe).
      Infatti i piegamenti in aveanti ripetono i movimenti che facciamo sempre durante la giornata, ogni giorno ti pieghi in avanti centinaia di volte per qualunque sciocchezza, allacciarti le scarpe, infilarti i calzini… per questo motivo la nostra schiena è già molto sollecitata a piegarsi in avanti!
      Lo stretching invece è molto utile sia per le gambe che la schiena.

      La guida Pilates è praticamente pronta, resta sintonizzato, a presto!

      Stefania

  • antonella

    Reply Reply 13 dicembre 2012

    ciao stefania ho 57 anni e dall’età di 12 anni che ho la scoliosi lombare destro da quando sono in menopausa avverto dei fortissimi dolori al fondo schiena e all’anca l’ortopedico ha detto che ho una postura molto sbagliata consigliato esercizi pilates per motivi di lavoro e familiari mi è proprio impossibile andare in un centro .Potresti consigliarmi appropriati esercizi? Grazie Antonella 57

    • Stefania

      Reply Reply 14 dicembre 2012

      ciao Antonella,
      sicuramente con gli esercizi Pilates potrai eliminare la sintomatologia dolorosa e recuperare la postura corretta.
      Penso però che prima di iniziare qualsiasi programma di allenamento dovresti imparare bene i principi base, mi sembra di capire che non hai mai praticato Pilates, giusto?
      Eviterai così l’insorgere di dolori dovuti all’esecuzione scorretta degli esercizi pilates, e soprattutto, perchè non applicando i principi ti ritroveresti a fare della semplice ginnastica, che non è male, ma non godresti di tutti i benefici dei veri esercizi pilates.
      Il mio consiglio è quindi quello di imparare bene i principi base, a breve sarà disponibile la guida completa di Pilates 100%, molto pratica e auto applicativa, ricca di esercizi specifici per apprendere passo passo i 6 principi fondamentali di Pilates.
      Dopo cheavrai imparato e fatti tuoi i principi, eseguendoli in maniera automatica, allora qualsiasi esercizio ti indicherò ti porterà ad un ottimo risultato!

      un affettuoso saluto
      Stefania

  • Nino Campanale

    Reply Reply 24 marzo 2013

    Buongiorno, dopo circa un mese di male alla schiena e visite dal fisioterapista con massaggi e streching ( secondo lui la mia postura sul lavoro) mi ha contratto l’ileo psoas e piriforme) adesso ho dei piccoli miglioramenti, ma vorrei degli esercizi specifici per velocizzare la guarigione. Pratico calcio e ciclismo e da circa un mese ho sospeso le mie attivita. Secondo lei riusciro’ a riprende l’attivita fisica a breve? Premetto che non ho mai sofferto di queste patologie, ho 47 anni ma pratico sport da circa 40 anni ed in questo momento mi sento menomato fisicamente ed anche psicologicamente!!!! Grazie

    • Stefania

      Reply Reply 25 marzo 2013

      Buongiorno Nino,
      mi sento di consigliarle di proseguire con lo stretching per l’ileo-psoas ed il piriforme, sicuramente il fisioterapista le avrà insegnato gli esercizi più idonei, perchè bisogna decontrarli quei muscoli.
      Per quanto riguarda la ripresa delle sue attività sportive, dovrà avere un inizio cauto, quindi le consiglierei di iniziare con una passeggiata a passo veloce alternata a corsa leggera, ovvero 5 minuti di cammino e 2-3 minuti di corsa, iniziando con una prima uscita di 20-30 minuti, poi se va bene, non compaiono dolori, può aumentare la durata delle uscite e aumentare i tempi della corsa. Una volta che correndo per 30-40 minuti non ha dolori potrà riprendere le sue normali attività sportive, e anche in questo caso ricominci in maniera graduale. Sia il calcio che il ciclismo stressano la sua schiena, ma fatte in maniera non agonistica portano benessere al fisico e alla mente.
      Per gli esercizi specifici per il suo mal di schiena dovrei sapere qual’è la causa del suo mal di schiena, le sue abitudini giornaliere, quali sono i movimenti che le causano la comparsa del dolore…se il fisioterapista a cui si è rivolto le ha detto che la sua postura potrebbe essere la causa allora degli esercizi Pilates sarebbero adatti, a breve proporrò dei mini corsi per risolvere il dolore alla schiena, correggendo la propria postura, da fare a casa propria.

      Spero di esserle stata d’aiuto,
      cari saluti

      Stefania

  • Valentina

    Reply Reply 3 aprile 2013

    Ciao Stefania, ho iniziato pilates per curiosità e per migliorare la mia pessima postura (impiegata, seduta 8/10 ore)..dopo 2-3 lezioni, quando ho iniziato a capire respirazione, ombelico schiacciato alla colonna ecc ecc mi sono fermata per un incidente che non mi permetteva di proseguire. HO ripreso dopo un mese e poco più,trovando la classe molto avanti, con esercizi che sento molto forti per me,seppur cerchi di farli in modo meno invasivo (piego le gambe anzichè distenderel, gomiti a terra e non palmo..). Il punto è che dopo qualche ora ho dolori forti al basso ventre e peggio ancora alla schiena, a metà schiena, che scendono fino i reni. Non so se sia per la mia scarsa muscolatura , o se faccio esercizi troppo pesanti per la resistenza che ho ora. DI certo non mi giova la schiena..anzi..e non so cosa prendere per placare il dolore, un antinfiammatorio o antidolorifico? Grazie mille per l’aiuto, i tuoi articoli sono interessantissimi! Valentina

    • Stefania

      Reply Reply 4 aprile 2013

      Ciao Valentina,
      mi spiace per l’incidente, non so se è stato traumatico per la tua schiena o il collo. A mio parere il dolore che hai dopo la lezione di Pilates dovrebbe derivare sia dal fatto che la tua muscolatura addominale è un po’ debole sia che gli esercizi proposti sono troppo avanzati per te, e nonostante le facilitazioni vanno a far leva sulla tua zona lombare. Il consiglio che ti do, se vuoi proseguire con le lezioni di Pilates, è di parlare con la tua insegnante e valutare assieme se è il caso di proseguire con il programma di allenamento ed inoltre verifica di conoscere bene tutti i principi di Pilates (trovi una breve descrizione nell’ articolo “Pilates: i 6 principi“), perchè, soprattutto dopo un trauma o un infortunio, possono migliorarne il recupero ed evitare l’insorgenza del dolore alla schiena. Inoltre durante l’esecuzione di qualunque esercizio Pilates, fai attenzione a non inarcare la zona lombare, e controlla con la mano che non si crei un vuoto tra la schiena ed il tappetino, se cioè dovesse avvenire schiaccia ancor di più l’ombelico verso il tappetino( ma quando gli addominali sono deboli potresti non riuscirci) oppure avvicina le gambe, se piegate verso la pancia se distese verso il soffitto.
      Spero di essere stata utile.

      cari saluti

      Stefania

      • Valentina

        Reply Reply 5 aprile 2013

        Grazie infinite per la risposta, l’incidente è stato fortunatamente solo alla mano, ho avuto una ustione e quindi non potevo utilizzarla, nè sforzarla, ecco perchè ho dovuto sospendere le lezioni di Pilates.

        Leggerò con attenzione i 6 principi, in realtà li avevo già sbirciati, e sicuramente so che le condizioni non sono ottimali, vado sempre a lezione con lo stress e il poco tempo che ho in pausa pranzo, ma è l’unico momento che ho.

        Perlerò anche con l’insegnante, semmai eseguirò esercizi ancora di base, per non caricare troppo il mio fisico.

        Lo schiacciare il benedetto ombelico mi crea più tensioni di altro, perchè mi rendo conto di non riuscire a esser concentrata sempre. Spero col tempo di acquisire un pò di tecnica e controllo del corpo.

        E’ stata gentilissima, peccato essere così lontane, mi sarei rivolta a lei anche personalmente (io vivo a Viterbo) .

        Un caro saluto, la sua risposta è stata preziosa.

        Valentina

  • Francesca

    Reply Reply 11 giugno 2013

    A causa della mia estrema flessibilità e del fatto che ballo (caraibici, afrocubana latin pop, reggaeton ecc..), inizialmente per passione, ora anche per lavoro, mi ritrovo spesso “aggrovigliata”, col bisogno di tirare, stirare, e “scrocchiare” articolazioni e colonna. A volte lo stretching non basta e a volte alla tensione si aggiunge il dolore. Fisioterapisti e osteopati son stufi di vedermi, e i costi sono troppo elevati per le mie tasche… vorrei sapere se mi potesse indicare degli esercizi che mi aiutino a sciogliere soprattutto la zona lombare e quella cervicale, e altri esercizi per migliorare la tenuta e la stabilità osteo-articolare e muscolare.. Grazie, Francesca

  • Francesca

    Reply Reply 11 giugno 2013

    dimenticavo..ho seguito per anni un corso di pilates, e mi trovavo bene, poi per incompatibilità di orari ho dovuto sospenderlo e ora, anche se in misura ridotta, eseguo gli esercizi personalmente, cercando di potenziare la power house, controllare la respirazione e mobilitare le anche. Il problema è che lo faccio in maniera scostante e disordinata e avrei bisogno di un programma da eseguire quotidianamente o quantomeno prima o meglio dopo le lezioni e gli allenamenti.. grazie ancora!!
    Francesca

  • rosa mitilino

    Reply Reply 25 giugno 2013

    sto frequentando un corso e non ho riscontrato benefici
    poiche’ l’istruttice mi ha stressato troppo la schiena poiche’ non si e’ basata sul principio da te esposto come ad esempio per la mia discopatia mi fa fare esercizi di gruppo e non personalizzati.

    • Stefania

      Reply Reply 30 giugno 2013

      Ciao Rosa,

      purtroppo spesso capita che in palestra durante i corsi di gruppo l’istruttore non riesca ad insegnare bene i principi base per eseguire in sicurezza gli esercizi, inoltre, il livello di esecuzione degli esercizi non è omogeneo nel gruppo per cui vengono proposti esercizi non adatti per il tuo problema o con grado di difficoltà elevato, il risultato è l’insorgere o il peggioramento di una sintomatologia dolorosa, come ahimè nel tuo caso.

      Se desideri continuare con il corso di gruppo o meglio vuoi iniziare un percorso serio verso il tuo Benessere mi sento di suggerirti di imparare e applicare in autonomia i principi base del metodo Pilates, facendoli tuoi, provandoli e riprovandoli a casa tua, poi inizia una sequenza base di esercizi Pilates, in modo da applicare e poter verificare la miglior consapevolezza del tuo corpo e il tuo ritrovato benessere psico-fisico.
      Tutto questo lo puoi trovare nella guida completa “Pilates 100%”, in cui si trova un manuale semplice di auto-apprendimento dei 6 Principi Base e un eserciziario con un allenamento base costituito da 6 esercizi Pilates.

      Il passo successivo sarà iniziare un allenamento specifico in modo da eliminare la tua sintomatologia dolorosa e migliorare la tua postura.

      Grazie per l’attenzione, un caloroso saluto

      Stefania

  • fabrizio

    Reply Reply 5 luglio 2013

    molto rassicurante come articolo anchio ho un ernia al disco l5 s1 e mi farebbe piacere imparare alcuni esercizi da fare a casa.grazie a presto

  • FERNANDA

    Reply Reply 16 luglio 2013

    IO NON VEDO L’ORA DI INIZIARE
    SPERO CHE LA MIA INSEGNANTE SIA BRAVA E PREPARATA QUANTO TE
    NON SOPPORTO PIU IL MIO MAL DI SCHIENA!!!

    • Stefania

      Reply Reply 16 luglio 2013

      In bocca al lupo Fernanda e fammi sapere come va! Tieni d’occhio il blog che sono in arrivo novità riguardanti i dolori alla schiena!

      A presto

      Stefania

  • rita sinatora

    Reply Reply 29 settembre 2013

    io è da due mesi che sono bloccata con dolore al nervo sciatico per la protusione di un ernia discale. Sono limitata nei movimenti tale da non poter stare seduta e dei dolori allucinanti quando mi alzo dal letto per esempio…… Grazie

    • Stefania

      Reply Reply 30 settembre 2013

      Buongiorno,

      ho veramente pochi elementi per darle delle informazioni corrette, l’unica cosa che mi sento di consigliarle è di rivolgersi al medico di base o ad uno specialista ( fisiatra o ortopedico) che le saprà indicare la terapia farmacologica più adatta per risolvere l’infiammazione acuta che sembra avere il suo nervo sciatico, di fisioterapico ben poco, se non di rivolgersi ad un fisioterapista che abbia fatto il corso McKenzie, tecnica idonea per il problema delle protrusioni discali.

      Stefania

  • mirella

    Reply Reply 4 ottobre 2013

    Soffro da tanti anni di mal di schiena di tipo diversi. Questo articolo l’ho trovato molto interessante e stimolante. Mi iscriverò al più presto a un corso di pilates.

  • Alba

    Reply Reply 7 ottobre 2013

    Ho letto e trovato interessante i suoi articoli su mal di schiena e Pilates. Io ho proprio due protrusioni che mi fanno impazzire, dolori alla schiena e alla gamba, l’ortopedico mi ha dato una cura e da fare ginnastica posturale, ma io preferisco Piltes, avendolo conosciuto qualche anno fa in un corso collettivo. Siccome sono pigra ad andare in palestra, preferisco fare esercizi a casa, trovo interessanti i suoi consigli e ne faccio tesoro ogni mattina, devo dire trovandomi meglio specie per allungamento muscolare. Aspetto volentieri la pubblicazione della guida. Grazie
    Alba

    • Stefania

      Reply Reply 7 ottobre 2013

      Grazie Alba,

      i commenti positivi mi motivano a proseguire in quello che sto facendo con la mia passione che e’ Pilates

  • melania

    Reply Reply 13 novembre 2013

    Vorrei capire bene quali esercizi bisogna evitare in caso di ernie discale e protusioni . Se posso effettuare il roll up ed in ogni caso arrotolamenti della schiena. Grazie stefania

    • Stefania

      Reply Reply 23 novembre 2013

      Ciao Melania,

      in realtà nel caso di ernie o protrusioni discali è meglio evitare tutti gli esercizi che implicano la flessione della zona lombare, soprattutto da seduti con le gambe estese in avanti, perchè in questo modo si accentua la fuoriuscita del disco intervertebrale dalla sua sede e si rischia il peggioramento della patologia e della sintomatologia dolorosa ( sciatalgia…). Sono invece indicati tutti quegli esercizi che lavorano in estensione lombare ( swimming…) o che lavorano sulla zona lombare ma con la protezione dello scoop addominale in bacino neutro o mantenendo la zona lombare attaccata al tappetino durante l’esecuzione degli esercizi.

      Spero di esserti stata utile.

      Stefania

  • patrizia

    Reply Reply 29 novembre 2013

    sto già facendo esercizi pilates da 2 mesi ma senza grandi risultati per la mia schiena

  • giovanna

    Reply Reply 10 dicembre 2013

    Ciao ho letto il tuo articolo e l’ho trovato molto interessante e soprattutto mi dai una speranza per risolvere questo mal di schiena che ormai mi porto da tempo.spero che mi contatterai al più presto.

  • angela

    Reply Reply 27 aprile 2014

    ho un mal di schiena da circa 10 giorni che non riesco a farmi passare con gli antiin fiammatori,sono dolori non continui ma a fitte da lasciarmi senza fiato in una giornata ne ho contate 20 sarei interessata a imparare degli esercizi di pilates anche x il futuro grazie .

    • angela

      Reply Reply 27 aprile 2014

      ho dimenticato di aggiungere che due anni fa dopo due mesi di atroci dolori mi hanno diagnosticato un’ernia discale.ma non da operare quindi se mi indica degli esercizi tenga conto di ciò grazie

      • Stefania

        Reply Reply 29 aprile 2014

        Ciao Angela,

        mi sembra di capire che i tuoi dolori sono causati dall’ernia già diagnosticata o
        da qualcosa di nuovo, cioè o hai fatto movimenti inconsueti o è insorta una nuova ernia/protrusione discale.

        Non so se pratichi già Pilates, se si, ti consiglio di evitare gli esercizi che prevedono la flessione della colonna vertebrale sulle gambe e gli esercizi in rotazione, sono invece utili gli esercizi che prevedono l’estensione della colonna e quelli che prevedono il rinforzo degli addominali, soprattutto quelli profondi.

        Prima di iniziare con esercizi Pilates se non hai le basi, impara bene i principi fondamentali del Pilates, in questo modo non rischierai di incappare in incidenti o aumento del dolore lombare.

        Spero di esserti stata utile.

        Stefania

  • Paola Rossi

    Reply Reply 22 giugno 2014

    Gentile Stefania , soffro dolori atroci h24 alla zona scapolare sinistra che si diffode lungo il braccio sino ad interessare la mano, non ho sollievo in nessuna posizione , è una tortura , questo da più di un anno a causa della mia diffidenza verso i medici . Ho inghiottito di tutto , antinfiammatori , antidolorifici , qualsiasi cosa nel tentativo di alleviare il dolore . Poi ho ceduto , sono andata dal medico ed h effettuato TUTTI gli accertamenti di rito , compresa risonanza magnetica ; recatami da un ortopedico mi ha diagnosticato il trigger point interscapolare e mi ha prescritto delle sedute di tecar e laser che non mi hanno portato alcun beneficio , l’unico medicinale che mi consente di affrontare la giornata è il tora-dol , ma lo assumo da troppo tempo e so che è dannoso , oltre a non risolvere il problema . Lo stress mi chiude lo stomaco e sono molto magra , ho un’alimentazione scorretta e disordinata , i muscoli non esistono più . Mi hanno consigliato il pilates che preferirei fare a casa , se possibile . Su consiglio dell’ortopedico assumo carnidyn plus . Mi aiuti , sono davvero disperata . Grazie dell’attenzione .

    • Stefania

      Reply Reply 25 agosto 2014

      Ciao Paola,

      Scusa se rispondo solo ora. Come fisioterapista ti posso suggerire di trovarne uno competente che sappia mettere le mani sui tuoi trigger point e risolverli, solo lavorando su quelli la tua sintomatologia si risolverà, è inutile imbottirti di antinfiammatori e antidolorifici se non rimuovi la causa del tuo dolore.
      In seguito lavorare con Pilates ti servirà moltissimo per riequilibrare, allungare e rinforzare la tua muscolatura, in tal modo, potrai prevenire le scorrette posture che ti hanno portata a questa estrema sintomatologia dolorosa. Spero di esserti stata utile.

      Stefania

  • Monica

    Reply Reply 24 agosto 2014

    Sarei veramente contenta se funzionasse e soprattutto se potessi fare gli esercizi da sola .. Le lezioni individuali costano troppo ..
    Grazie buona giornata

    • Stefania

      Reply Reply 25 agosto 2014

      Grazie Monica,

      Il mio obiettivo è di rendere disponibile la mia professionalità, acquisita in questi anni in cui pratico e applico Pilates, e portarla nelle vostre case perché credo fortemente che fare Pilates possa cambiare la qualità della vita di ogni persona.

      Grazie

      Stefania

  • michela

    Reply Reply 11 settembre 2014

    ciao Stefania, ho letto il tuo articolo e lo trovo davvero interessante, tanto che ho deciso di segnarmi ad un corso bisettimanale di pilates. Da circa un anno ho problemi di schiena, alle anche e alle ginocchia, dopo una risonanza magnetica alla schiena ho riscontrato di avere una protrusione discale nella zona lombare, sicuramente dovuta al fatto che è da circa trent’anni che corro e da circa un anno ho iniziato a fare le maratone. Il dottore mi ha detto che sarebbe meglio abbandonare la corsa, magari praticare nuoto o ciclismo. Devo premettere che per me la corsa è tutto! Sono iscritta ad una società amatoriale ed ho sempre corso, mi chiedevo se magari abbinando un allenamento a settimana di corsa con due di pilates potri ricominciare a gareggiare. So che è una domanda un pò azzardata, ma vorrei avere una speranza per continuare ad esercitare la mia vera passione! Grazie mille

    • Stefania

      Reply Reply 16 settembre 2014

      Ciao Michela,

      Io credo che la tua passione la devi mantenere, sicuramente fare Pilates 2 volte a settimana compensa l’allenamento mono settimanale, riesci a rinforzare la parte addominale proteggendo la zona lombare.

      Cerca di iniziare con gradualità…

      A presto

      Stefania

  • alberto

    Reply Reply 12 ottobre 2014

    salve, ho 53 anni, sono un uomo e dopo 15 anni di allenamenti di forza del body building mi ritrovo con forti dolori alla schiena, provocati da schiacciamenti dei dischi ed erniette varie, leggevo del pilates che non ho mai praticato, vi chiedo se potete aiutarmi, grazie

    • Stefania

      Reply Reply 13 ottobre 2014

      Ciao Salvatore,

      Sicuramente dopo anni in cui hai allenato i tuoi muscoli ad “ingrossarsi” è il momento giusto per allenarli ma in allungamento, in questo modo potrai permettere ai tuoi dischi intervertebrali di “respirare”, cioè allontanare una vertebra dall’altra, in modo da far alleviare o far scomparire definitivamente i tuoi disturbi/dolori alla schiena.

      Spero di deserti stata utile

      Un caloroso saluto

      Stefania

  • Michela

    Reply Reply 2 dicembre 2014

    Ciao Stefania,…vorrei iniziare… sto sistemando la mia postura dopo due gravidanze e tanto stress fisico e psicologico… che fare per sistemare contratture dorsali e cervicali che provocano forti bruciori con fastidi anche al torace? Pilates può aiutare? Anche se lo pratico da sola? Qualcosa di molto semplice e dove posso essere certa di non fare danni?
    Grazie

    • Stefania

      Reply Reply 3 dicembre 2014

      Ciao Michela,

      Sicuramente le 2 gravidanze hanno influito molto sulla tua postura e tenere in braccio i bambini non aiuta il collo e il tratto dorsale!
      Immagino, visto che ho 2 bambini anche io, che trovare il tempo per andare in palestra significhi fare incastri e salti mortali…
      Per quanto riguarda il Pilates ti dico che è un ottimo metodo per correggere la postura e nello stesso tempo allungare la muscolatura del collo e del tratto dorsale… Ti consiglio di imparare i principi base per trarre il maggior beneficio dagli esercizi e per non causare danni facendoli in maniera sbagliata. Tra i manuali che trovi nel blog c’è Pilates 100%, adatto per imparare i principi di Pilates e iniziare l’allenamento base di Pilates.

      Spero di esserti stata utile

      Un caloroso saluto

      Stefania

  • elisabetta

    Reply Reply 17 febbraio 2015

    Gentile Stefania ho iniziato con due lezioni, una di prova, a fare pilates. L’insegnante è molto brava.
    mi piace , ma ho paura che il pilates non vada bene per i miei problemi alla schiena. ho spondilolistesi, slittamento della vertebra di un cm e mezzo e alcune protrusioni anche nella zona cervicale. ho dolori al nervo sciatico che si estendono alla gamba e al piede ed ora i dolori li sento anche nella zona cervicale e mi impedisce dei movimenti con le braccia.cinque anni fa circa mi era stato consigliato un intervento di stabilizzazione. ho 53 anni e vorrei fare una benché minima attività.non ho più fatto sport con conseguente perdita di muscolatura.
    mi puoi dire se faccio bene col pilates e quali esercizi evitare…la posturale la dovrei fare singolarmente e mi annoia.

    • Stefania

      Reply Reply 7 maggio 2015

      Ciao Elisabetta,

      Mi scuso per il ritardo di risposta, nel tuo caso, mi sembra azzardato fare Pilates in gruppo, perché la tua sintomatologia mi sembra in uno stato acuto.

      So che e’ più’ piacevole fare attività’ in compagnia, ma per ora sarebbe meglio fare Pilates singolarmente, perché se non conosci e applichi i principi base rischi di peggiorare anziché migliorare.

      La posturale e’ un po’ noiosa ma molto utile, il Pilates e’ un ottimo metodo che unisce la correzione della postura al movimento, che porta a miglior coordinazione e muscoli più’ forti ed elastici.

      Scusa per l’attesa e spero di esserti stata utile, buon Pilates

      Stefania

  • FRANCO

    Reply Reply 19 aprile 2015

    spero molto in questi esercizi

  • svetlana

    Reply Reply 3 maggio 2015

    Ciao Stefania!complimenti per il sito e per il tuo lavoro.Conosco metodo Pilates, ed insegno da novembre questo metodo a un piccolo gruppo di persone.Ma devo dirti anche che da tre anni insegno zumba(avendo molta passione x la danza).Da quando ho 20 anni avevo già problemi alla schiena:scoliosi iperlordosi e di conseguenza protrusioni …Ecco perche scelta del pilates e giovamento per i miei problemi ed innamoramento in questa tecnica…Nonostante tutto Due settimane fa mi hanno diagnosticato ernia del disco L5-S1 con probabile operazione tra un mese…Hanno consigliato di sospendere tutte le attività e stare al riposo x 1 ,5 mese e vedere se regredisce da sola con cortisone e tanti altri farmaci e antidolorifici.. .in modo che nervo sciatico si disinfiammi..devo dire che faccio fatica a fare anche eserciti di base Pilates in questo periodo.Ma non voglio stare ferma e aspettare operazione!Aspetto i tuoi consigli con impazienza! Con rispetto Svetlana.

    • Stefania

      Reply Reply 7 maggio 2015

      Ciao Svetlana,

      Visto che conosci bene il metodo ti consiglio di evitare gli esercizi Pilates che comportano la flessione della schiena e di lavorare sull’attivazione degli addominali, facendo attenzione a non inarcare mai la zona lombare, e lavorare con gli esercizi che estendono la schiena, quindi rinforzano i muscoli dorsali.

      Spero di esserti stata utile, buon Pilates

      Stefania

  • guido

    Reply Reply 4 maggio 2015

    Mi senbra tutto molto serio quindi mi fido di voi ho tre protusioni 3 4 5 vorrei provare i vostri esercizzi

  • fabiola

    Reply Reply 15 agosto 2015

    Buongiorno, ho letto con interesse i suoi articoli riguardo il metodo pilates per migliorare il mal di schiena. Ho fatto da poco la risonanza magnetica e mi hanno riscontrato riduzione dello spazio discale L5-S1 con modesto bulging, in L1-L2 ernia discale e in L2-L3-L4-L5 protrusioni discali posteriori con lievi impronte sul profilo anteriore del sacco durale.Ho fatto una consulenza ortopedica e mi ha consigliato di praticare il metodo pilates, può consigliarmi gli esercizi da fare a casa riguardo il mio problema. Ho 51 anni e come lavoro sono oss a domicilio, spesso soffro di mal di schiena.La ringrazio anticipatamente per la risposta-

    • Stefania

      Reply Reply 9 settembre 2015

      Buongiorno Fabiola,

      se non hai mai praticato Pilates, impara bene i 6 Principi Fondamentali di Pilates, per ottenere il 100% dei benefici di questo metodo.

      Dopo di chè tra gli esercizi Pilates preferisci quelli che favoriscono l’estensione della schiena ( swimming…) ed evita invece quelli che prediligono la flessione in avanti della schiena ( roll up…).

      Ricordati, durante l’esecuzione di qualsiasi esercizio, di attivare la muscolatura addominale, per proteggere la tua schiena da eventuali infortuni causati da sforzi eccessivi dovuti alla poca esperienza.

      Buon Pilates

      Stefania

  • Maria

    Reply Reply 13 ottobre 2015

    Ciao, sto provando a fare pilates da poco tempo, perché nell’ultimo un mese e mezzo ho avuto mal di schiena già 4 volte!! In particolare, mi fa male a sinistra e avverto un dolore anche alla coscia sinistra. Ho prenotato una visita per la prossima settimana, ma quel che mi servirebbe sapere nel frattempo e se posso andare a lezione anche nei giorni in cui avverto dolore, oppure se – essendoci già un fastidio in corso – sia meglio il riposo. Grazie mille!

    • Stefania

      Reply Reply 4 novembre 2015

      Ciao Maria,

      Puo’ essere che facendo gli esercizi mantieni delle scorrette posture, e questo ti causi fastidi ripetuti a cosi’ breve distanza…ti consiglio di valutare durante quali esercizi il dolore compare e magari di chiedere al tuo istruttore i consigli per risolverlo al meglio.

      Buon Pilates

      Stefania

  • Catia

    Reply Reply 6 novembre 2015

    Ciao ho 48 anni e, sono in menopausa da 2 anni ma già da prima (intorno ai 42 anni) mi è stata diagnosticata una osteoporosi precoce. Probabilmente a causa di questo problema, ed alla vita sedentaria (passo diverse ore seduta durante il giorno) pur non essendo sovrappeso, ogni tanto ho problemi di mal di schiena e di cervicale. Ad ottobre ho deciso di riprendere dopo molti anni l’attività sportiva con un corso di Pilates che tra l’altro mi piaceva molto. Qualche giorno fa, pur avendo un dolore alla schiena nell’area lombare più intenso del solito sono andata comunque alla mia lezione di pilates e l’istruttore mi ha consigliato di non forzare sugli esercizi che avremmo svolto. Inizialmente mi sembrava di aver trovato giovamento ma ritornando a casa in concomitanza con un movimento sciocco (ho girato la padella della frittata!) ho sentito uno strappo e sono rimasta completamente bloccata per più di una settimana. Nonostante gli antiinfiammatori ad oggi (sono passati più di quindici gironi) ho sempre un lieve dolore sulla parte dx della zona lombare e non ho ripreso gli allenamenti. Il mio medico di base temendo un’ernia, mi ha prescritto un RX ed il risultato è il seguente:
    L’esame radiologico del rachide lombosacrale dimostra: buona assialità sul piano frontale, con riduzione della fisiologica lordosi sul piano sagittale; osteostruttura regolare nei diversi somi, che presentano una iniziale riduzione del contenuto minerale osseo, con buona linearità delle limitanti somatiche superiori ed inferiori; moderati segni di spondilo-artrosi; ridotta l’ampiezza degli spazi intersomatici L3-L4-L5. Nei limiti le porzioni esplorabili delle articolazioni sacro-iliache
    Mi sembra che dal referto non si evinca la presenza di un ernia e forse neanche di una protrusione, posso riprendere gli allenamenti di Pilates? Sono adatti nella mia condizione o sarebbe meglio una ginnastica posturale?
    Grazie in anticipo per la risposta.
    Catia

    • Stefania

      Reply Reply 16 novembre 2015

      Ciao Catia,

      io dall’esito del rx non riscontro granchè, a parte l’iniziale osteoporosi, lo spazio ridotto delle vertebre potrebbe far pensare ad una sofferenza del disco intervertebrale…da qui a dire se ci siano problemi al disco la strada però è lunga!

      Ti consiglio di evitare all’inizio gli esercizi che prevedono la flessione della schiena sulle gambe, di rinforzare la muscolatura addominale profonda e poi eventualmente di reinserire gli esercizi di flessione gradualmente valutando come ti senti.
      Ovviamente, prima di iniziare impara i principi base del Pilates, per evitare errori o infiammazioni da posture scorrette.

      Spero di esserti stata utile

      Buon Pilates

      Stefania

  • Alex

    Reply Reply 11 novembre 2015

    Salve sono un ragazzo di 32 anni e bene o male ho sempre praticato sport, da diversi anni vado in palestra (sala pesi)
    ma senza mai esagerare e da alcuni mesi sempre all’interno della stessa palestra pratico pilates per avere una migliore
    mobilità e scioltezza muscolare.
    Sono uno che ogni tanto ha sempre sofferto di mal di schiena, ma dall’anno scorso in maniera frequente e così pochi giorni fa
    ho deciso di effettuare una risonanza magnetica. Le riporto l’esito dell’esame:
    “Cifosi dorsale normorappresentata in canale normoconformato, ampio e con ottime definizione del segnale liquorale
    perimidollare lungo tutta l’estensione della corda mielica. Vengono pertanto escluse lesioni a sviluppo intradurale e
    patologie erniarie.
    L’indagine viene poi estesa a livello del segmento lombare con valutazione compresa tra L3 ed S1.
    Ridotta l’entità della fisiologica lordosi.
    Non alterazioni discali L3-L4.
    Sinovite intraarticolare bilaterale.
    Non alterazioni discali L4-L5.
    Sinovite intraarticolare sinistra.
    A livello L5-S1 bulging discale circonferenziale con impronta limitata al solo astuccio durale a sviluppo mediano-paramediano
    sinistro. Libere entrambe le tasche radicolari nel loro decorso foraminale.”
    Io avverto fastidio/dolore soprattutto la mattina quando mi alzo specie all’altezza della sinovite e noto che a volte
    facendo palestra/pilates mi si infiamma di più.
    In base alla mia situazione quale pensa siano gli esercizi da evitare assolutamente? C’è un modo efficace per sfiammare
    la sinovite?
    Grazie e scusi se mi sono dilungato un po’, ma volevo essere il più chiaro possibile!!!

    • Stefania

      Reply Reply 16 novembre 2015

      Ciao Alex,

      la situazione che descrivi non è male…nel senso che non ci sono situazioni irrimediabili perchè tutto ciò che c’è scritto per la zona lombare non è la causa dei tuoi dolori…molto probabilmente il tuo problema è il mantenimento di una posizione scorretta della schiena durante la giornata o mentre dormi…ma ciò non mi è possibile dirtelo con certezza.

      Pilates ti può aiutare a recuperare il tuo benessere fisico, la scioltezza e la libertà nei movimenti, ma prima impara i principi base, in questo modo puoi evitare eventuali affaticamenti muscolari ed infiammazioni lievi. Inizia con semplici esercizi in modo da capire come agisce/reagisce il tuo corpo, all’inizio magari evita gli esercizi che flettono la schiena sulle gambe e lavora per rinforzare gli addominali profondi.

      Spero di esserti stata d’aiuto

      Buon pilates

      Stefania

  • carmen

    Reply Reply 16 febbraio 2016

    Salve Stefania ho letto il suo articolo con molto interesse da un pò di tempo ormai soffro di dolori alla schiena dovuti (a detta del fisioterapista e dall’ortopedico) dalla mia ipolordosi lombare….in più ho due protusioni discali sempre a livello lombare alla quale devo prestare molta attenzione per evitare che si trasformino in ernia…entrambi i medici mi hanno consigliato di fare palestra, yoga o pilates…ho fatto un mese di antalgica e mi è venuta la sciatica…anche se in forma leggera diciamo cosi…comunque sia adesso ho il terrore di dovermi riscrivere in una nuova palestra, non so se seguire un corso di gruppo di pilates possa aiutarmi davvero a questo punto dato che lei sottolinea il fatto che dovremmo fare degli esercizi studiati su misura per noi…ma il punto è che non posso nemmeno seguire delle lezioni private….vorrei avere un consiglio da lei…ma sopratutto vorrei chiederle dovendo seguire caso mai un corso di gruppo quali sarebbero gli esercizi che dovrei evitare…perchè comunque andando un pò in giro ad informarmi con diversi istruttori non mi sono sembrati molto propensi a seguirmi…quanto meno quel minimo ad indicarmi cosa evitare e cosa no….la ringrazio di cuore davvero se vorrà rispondermi perchè mi trovo in una situazione di confusione totale e questo problema che ho ormai da quasi un anno mi ha davvero creato non pochi problemi sopratutto con il lavoro purtroppo…scusi se mi sono dilungata…ancora grazie, Carmen

    • Stefania

      Reply Reply 16 febbraio 2016

      Buongiorno Carmen,

      prima di iniziare con corsi di gruppo Pilates devi imparare bene i Principi del Metodo Pilates, in questo modo hai la garanzia di non fare gli errori tipici di chi inizia un’attività da zero, e non rischi soprattutto di peggiorare la tua situazione dal punto di vista del dolore.
      Acquisire i principi è già un ottimo punto di partenza per imparare in maniera consapevole a proteggere la tua schiena anche durante le attività della vita quotidiana.

      Per quanto riguarda i movimenti da evitare o da fare con cautela/controllo sono piegare la schiena verso le ginocchia e gli esercizi che prevedono l’arrontondamento della schiena, sono invece indicati i movimenti che prevedono l’estensione della schiena e tutti gli esercizi che mantengono la schiena appoggiata a terra.

      La scelta di iscriverti ad un corso di gruppo od individuale è molto personale…quello che ti dico è che la persona a cui ti affidi deve essere per te rassicurante ed ispirarti fiducia.

      Fammi sapere.

      Buon Pilates

      Stefania

      • carmen

        Reply Reply 16 febbraio 2016

        Grazie mille Stefania ti do anche io del tu..:-) seguirò i tuoi consigli. Magari parlando con l’istruttore vedrò di farmi evitare gli esercizi che mi hai indicato tu…però prima inizierò col manuale che mi hai consigliato e poi mi iscriverò ad un corso! ti farò sapere, ancora grazie e buon lavoro!

Desideri approfondire questo argomento? scrivimi nel box sotto... e ti rispondo appena posso

* Campo da compilare necessariamente